Maratonina delle Castagne per 400

08 Novembre 2018

A Rocca di Papa vincono Embaye e Gabrielli contro ogni intemperia e durezza del percorso


 

Si è svolta la 15^ edizione della Maratonina delle Castagne, valido come Memorial Mario Gabrielli. Gara che era stata rinviata domenica scorsa per allerta meteo, organizzata dall’Atletica Rocca di Papa. Purtroppo anche questa domenica le condizioni meteorologiche non sono state favorevoli, ma la voglia di correre degli atleti è stata più forte della pioggia e quindi va fatto un ringraziamento di cuore a tutti gli atleti e tutte le atlete che, sfidando il maltempo, hanno dato spettacolo lungo tutto il percorso della gara di 10km, meritandosi il ricco ristoro finale. Impegnative sono state le salite e l’attraversamento nel bosco ai piedi di Monte Cavo, ma ancor di più l’intensità a tratti della pioggia.

Da notare l’orgogliosa presenza della Fanfara dei Bersaglieri che ha suonato poco prima della partenza.

La gara ha visto la partecipazione di quasi 400 atleti con questi risultati. Primo degli Assoluti maschili è stato, Eliyas Embaye (LBM Sport Team), in 35:13, con un ritmo al di fuori della portata del secondo Claudio Ciccotelli (Runcard), in 37:32 e Alfonso Marcoccio (Atletica ARCE), terzo in 37:40. Prima Assoluta delle donne è stata Pamela Gabrielli  (Calcaterra Sport), in 41:09, anche lei con grande supremazia mette in riga, Daniela Tani (Free Runners), in 44:28 e Antonietta Dorsi (ELBA Runners), in 45:57. Il trofeo Avis aperto a tutti i donatori di sangue e sponsorizzato dalla sezione AVIS di Rocca Di Papa è stato vinto da Alfonso Marcoccio tra gli uomini e Antonella Cugini tra le donne. Un doveroso ringraziamento va fatto a tutti coloro che hanno permesso l'organizzazione e la riuscita della manifestazione: la Protezione Civile Comunale, il Comune di Rocca di Papa, la sezione Avis Rocca Di Papa, il Corpo Forestale dello Stato, il Parco Regionale dei Castelli Romani, tutti gli sponsor e tutti i volontari che hanno prestato la loro opera, soprattutto nella preparazione e messa in sicurezza del percorso di gara.

Moreno Saddi


Il podio femminile


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate