Campionati Italiani Indoor Allievi

10 Febbraio 2019

Ori a Galimi, Sciannimanica e Brigante


 

(In Copertina Emiliani Brigante, Tommaso Sciannimanica e Niccolò Galimi)

 

Di Franco De Mori

La settimana scorsa eravamo soddisfatti quando ai Campionati Junior e Promesse avevamo portato a casa 3 Ori, 2 Argenti ed 1 Bronzo: che dovremmo dire ora che con i soli Allievi il nostro bottino ammonta a 3 Ori, 4 Argenti e 2 Bronzi!

Ma andiamo per ordine. Le gare clou sono senz'altro i 1500 con uno strepitoso Niccolò Galimi e con Giovanni Silli terzo (entrambi triestini ed entrambi del Malignani), e l'Asta con addirittura una doppietta dei sacilesi dell'Atletica Brugnera Tommaso Sciannimanica ed Alessandro Padovan.

Galimi era arrivato secondo al fotofinish sugli 800 per poi essere squalificato avendo toccato la linea interna della corsia al primo giro e possiamo immaginare con quale stato d'animo si sia schierato alla partenza dei 1500 dove Silli era tra i favoriti. Ma la rabbia che aveva in corpo era tanta e non solo ha vinto in 4'06"72 ma ha anche stabilito il Record Regionale Allievi. Silli è terzo con un ottimo 4'07"53. I due frequentano il Liceo Galilei di Trieste ed insieme a Cristian Starec, che al Cross di Mariano è andato fortissimo, hanno trionfato nei Campionati Regionali Studenteschi e ci rappresenteranno ai Nazionali di Gubbio con ottime chances di alta classifica (non diciamo altissima per scaramanzia).

I saltatori con l'asta dell'Atletica Brugnera nelle occasioni che contano, non perdono un colpo. Sciannimanica aveva vinto i Campionati Italiani Cadetti 2 anni fa e Padovan l'altr'anno con la maglia della Libertas Sacile. La gara era da brividi e Tommy ha dimostrato nervi d'acciaio quando dopo due nulli a 4,20 ha fatto alzare l'asticella a 4,25 sapendo che gli restava un unico tentativo: ed è stata vittoria. Ha un PB di 4,30 l'anno scorso all'aperto. Padovan si eguaglia a 4,20 ed è secondo a pari merito con il romano Basilotta.

E siamo ad Emiliano Brigante.

Il momento era delicato in quanto l'anno scorso dopo aver stabilito il Record Italiano Cadetti dei 5000 Marcia è incappato in una squalifica a 100 m. dal traguardo che gli ha impedito di vincere il Titolo per due anni consecutivi. Inoltre il mese scorso in una gara su strada era stato ancora squalificato. Ma il ragazzo di Ronchi, passato quest'anno alla Trieste Atletica, si è messo al lavoro con il suo Tecnico Sergio Tonut, ha saputo superare i problemi ed arrivare al trionfo con una sola ammonizione per "sospensione". Anche il suo 22'09"63 è Record Regionale: in pista corta vale tantissimo!

Tiriamo un sospiro di sollievo per il 2° posto di Enrico Sancin, strepitoso da Cadetto ed un po' in ombra l'anno scorso. E' pur vero che il superfavorito primatista nazionale Guglielmi si è infortunato nella Finale dei 60 ma il suo 7"00 ci indica che siamo sulla buona strada. Ha dato anche un fondamentale apporto alla 4 x 200 della Trieste Atletica giunta seconda in 1'32"40 a soli 13/100 dal proprio Record Regionale pur senza la presenza di Paolo Messina rimasto a casa con l'influenza. Ghergolet, Bertok, Moghnie e Sancin la formazione dei triestini.

Ma non è finita. Ilaria Bruno della Libertas Porcia è d'Argento sui 1500 e si conferma in grande crescita così come Anna Costella nel Lungo che si piazza terza con 5,83. Ormai siamo a soli 5 cm. dal Primato della grande Tania Vicenzino (5,88 nel 2003).

Benino le ostacoliste : tutte e quattro in semifinale (Zanchetta, Bressan, Biason e Martignon) con il PB di Aurora Zanchetta (8"84).

Dulcis in fundo il secondo posto di Società della Trieste Atletica dopo il terzo della settimana scorsa con le Promesse.

 

Guarda Tutti i Risultati da Ancona: Campionati Italiani Individuali Indoor Allievi/e


Ilaria Bruno ed Alessandro Padovan(foto fvg/fidal)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate