Strada: dicembre inizia di corsa

04 Dicembre 2018

Tutti i risultati delle manifestazioni nazionali nel fine settimana che apre l’ultimo mese dell’anno


 

Record del percorso alla Sorrento Positano, domenica 2 dicembre, con oltre 1500 iscritti nel weekend di gare sui saliscendi della costiera. La Ultramarathon di 54 km ha visto il successo del laziale Carmine Buccilli (Atl. Santa Marinella) che dalle prime battute ha fatto il vuoto trovandosi fin da subito senza rivali in grado di contrastarlo. A quel punto la sfida è diventata solo con il cronometro, da battere il 3h28:44 fissato da Stefano Velatta nella passata edizione. Missione compiuta, Buccilli si è presentato sull’arrivo di corso Italia a Sorrento con il tempo record di 3h18:23. Alle sue spalle anche se ben distanziato l’ex azzurro di ultramaratona Federico Borlenghi (Triathlon Cremona Stradivari) in 3h43:09, terzo Maurizio Di Paolo (Passologico, 3h54:03). Gara fotocopia dell’anno scorso al femminile, con la finlandese Noora Katarina Honkala (Endurance Ultrarunning Team Finland) che concede il bis presentandosi sorridente sulla finish-line nel primato della gara in 4h01:01, per chiudere sesta assoluta, migliorando il 4h15:00 del 2017. Sul podio anche Teresa Mustica (Delta Spedizioni, 4h33:01) e Chiara Angeli (Gs Il Fiorino, 4h40:44). I due vincitori si sono aggiudicati anche il Trofeo della Costiera, riconoscimento ufficiale fissato al km 50. Nella Panoramica di 27 km ha fatto il vuoto Mohamed Hajjy (Atl. Castenaso Celtic Druid) con 1h33:08, davanti a Gilio Iannone (International Security Service, 1h35:24) e Giorgio Mario Nigro (Pol. Atl. Camaldolese, 1h36:14). Fra le donne Paola Di Tillo (Gs Virtus Campobasso, 1h57:05) ha preceduto Carla Mazza (Piano ma arriviamo, 1h58:49) e Alessandra Ambrosio (Amatori Atl. Napoli, 2h02:20). Il Gran Premio Nastro Verde, traguardo intermedio al passaggio della mezza maratona (21,097 km) è andato anche qui ai due leader della gara. Centinaia di presenze nella Family Run&Friends di 2 km dedicata alle famiglie e ai bambini di ogni età, che hanno colorato le vie di Sorrento già vestite a festa per il Natale. [RISULTATI/Results]

CAGLIARI - Il clima ideale per correre una mezza maratona, con 18 gradi di media e un cielo leggermente nuvoloso, all’undicesima edizione della CRAI CagliariRespira. Re indiscusso è sempre Said Boudalia (Cagliari Marathon Club) che si impone per l’ottava volta e mantiene il suo trono in 1h07:38. Subito dietro Pasquale Rutigliano (Olimpiaeur Camp, 1h08:15) con il terzo posto al polacco Maciek Miereczko (1h08:22). Podio tutto sardo nella gara femminile: sul primo gradino Claudia Pinna (Cus Cagliari) in 1h15:44 per sbaragliare la concorrenza guidata da Luisa Manigas (Isolarun, 1h21:34) ed Elisabetta Orrù (Cagliari Atl. Leggera, 1h22:37). Il 10° Memorial Delio Serra, dedicato al primo classificato dalla categoria MM65, è andato a Gesuino Atzori (Cagliari Atl. Leggera) che ha chiuso in 1h33:03. In contemporanea si è corsa anche la prima edizione della KaralisRun 9.9 sullo stesso percorso della mezza fino al bivio di via Roma dove il giro di boa divideva le due gare, con il primo posto di Francesco Mei (Atl. Olbia, 30:42) e Sara Paschina (Cus Cagliari, 34:11).

Più di 4000 partecipanti annunciati in totale dagli organizzatori, compresi gli oltre 2000 della non competitiva SeiKilometri tra cui le ragazze del gruppo “Abbracciamo un sogno”, costituito da pazienti oncologici che affrontano o hanno affrontato il percorso di cura e di vita. [RISULTATI/Results]

PROSECCO RUN - Doppietta di Marca, a Vidor (Treviso), nella 9ª Prosecco Run. Sul gradino più alto del podio, in 1h09:36, il trevigiano Paolo Zanatta (Atl. Casone Noceto) che è riuscito a prevalere per undici secondi sul conterraneo Simone Gobbo (Tornado, 1h09:47), piazzato come nella scorsa edizione. Il momento decisivo al 18° km, all’inizio del tratto in sterrato, con l’attacco dell’ex azzurro per liberarsi della compagnia dell’amico e compagno di allenamento e gare. Terza posizione a Rudy Magagnoli (Discobolo Atl. Rovigo), giunto al traguardo in 1h14:13. Tra le donne, dominio della padovana Giovanna Ricotta (Tornado, 1h24:30): alla sua prima vittoria in cinque partecipazioni, dopo tanti secondi posti, ha inflitto un distacco di quasi tre minuti a Lorenza Beatrici (Atl. Trento, 1h27:22) seguita dalla trevigiana Silvia Serafini (Tornado, 1h27:53). La gara, sulla classica distanza della mezza maratona (21,097 km), ha la particolarità di svilupparsi all’interno di 17 cantine del Prosecco. Di contorno, la Prosecchina, marcia a carattere ludico-motorio sulla distanza di 10 km, e una staffetta scolastica dedicata alle scuole del territorio con una sessantina di partecipanti. [RISULTATI/Results]

STRAVICENZA - La quinta StrAVicenza21 Half Marathon-Trofeo Cemes ha visto il successo dell’etiope Dereje Tola Megersa che in 1h08:30 si è imposto allo sprint sul keniano Ken Mutai (1h08:31), terzo il burundese Celestin Nihorimbere (Atl. Brugnera Friulintagli, 1h09:00). Podio tutto italiano al femminile, con Chiara Marchiori (Atl. Due Torri Sporting Noale) vincitrice in 1h23:41, davanti alla junior Sara Mazzucco (Atl. Dolomiti Belluno, 1h25:08) e a Laura Pieretti (1h26:40) nella splendida cornice di Piazza dei Signori, la nuova location per partenza e traguardo. Un’edizione speciale che ha celebrato il trentesimo anniversario della vittoria olimpica nella maratona di Gelindo Bordin, a Seul nel 1988, applaudito poco prima del via. Tutti gli atleti hanno ricevuto all’arrivo la speciale medaglia coniata per ricordare la sua impresa. [RISULTATI/Results]

MARATONA DEL BAROCCO - Nella terza edizione della Maratona del Barocco, a Lecce, conquista la vittoria Massimo Leonardi (X-Bionic Running Team) con il tempo finale di 2h34:18. Alle sue spalle Luca Quarta (Action Running Monteroni, 2h35:40), più lontano in terza posizione Gianni Chezza (2:54:13).

La gara femminile celebra invece l’affermazione di Daniela Hajnal (Vini Fantini, 3h15:28) davanti a Milena Grion (Tre Casali, 3h20:25) e Pamela Greco (Saracenatletica, 3h23:30). Suggestivo e impegnativo il percorso, con i passaggi nel barocco del centro storico e poi nelle zone limitrofe ricche di macchia mediterranea e di ulivi secolari. Introdotte quest’anno due nuove gare: “La Prova” di 32 km, conquistata da Diego Mauro Friolo (Action Running Monteroni, 2h08:58) e Catia Fusoni (Athletic Club Termoli, 2h32:45), e “La Undici” di 11 km con il successo di Gianpiero Bianco (Running Team D’Angela Sport, 39:59), che ha tagliato il traguardo insieme al compagno di club Trifone Busto, e tra le donne di Dagmar Boniburini (Atl. Casone Noceto, 49:55). [RISULTATI/Results]

MONOPOLI - A dominare la 9ª Mezza Maratona Città di Monopoli (Bari) è stato Francesco Bona: il piemontese dell’Aeronautica si è imposto in 1h08:34 per avere la meglio nei confronti di Alessandro Marangi (Atl. Amatori Cisternino, 1h10:32) e Giuliano Antonio Gaeta (Montedoro Noci, 1h10:41). Vittoria al femminile per l’atleta di casa Daniela Tropiano (Atl. Monopoli) che in 1h25:44 ha preceduto Marie France Zaccheo (Atl. Amatori Corato, 1h31:20) ed Emma Delfine (Nadir on the Road Putignano, 1h32:45). Più di 1500 gli atleti arrivati al traguardo, in quella che era l’ultima prova stagionale del circuito Corripuglia. [RISULTATI/Results]

IN SICILIA - Una giornata di sole a Gela (Caltanissetta) nella quinta edizione per la Maratonina del Golfo. Al maschile fa il bis Mohamed Idrissi (Mega Hobby Sport) che ripete il successo dell’anno scorso con 1h11:04 e oltre quattro minuti di vantaggio su Vito Massimo Catania (Universitas Palermo, 1h15:28) e Antonio Puccio (Marathon Club Sciacca, 1h16:13). Non è mai in discussione il primo posto anche nella gara delle donne che premia Maria Grazia Bilello (Universitas Palermo) in 1h28:51, mentre per il secondo gradino Maria La Barbera (Marathon Altofonte, 1h31:54) riesce a spuntarla su Rosaria Patti (Trinacria Palermo, 1h31:58). [RISULTATI/Results]

CROSS - A Prato Sesia (Novara), nel 22° Cross dal Panaton, successo sui 6 km per la biellese Elena Romagnolo (Cus Pro Patria Milano). Sul podio anche Gloria Barale (Cus Torino) e la junior Giada Licandro (Atl. Canavesana). Al maschile, su percorso di 10 km, il valsesiano Italo Quazzola (Atl. Casone Noceto) ha la meglio su Alex Baldaccini (Atl. Valle Brembana) e Alessandro Turroni (Sport Project Vco). [RISULTATI/Results]

(da comunicati stampa Organizzatori)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


La partenza della StrAVicenza21 Half Marathon (foto Organizzatori)


Condividi con
Seguici su: